3DWarehouse

Oratorio della Natività di Maria, detto anche di S.Anna - Legnaro

by 3DWarehouse
La chiesetta, innalzata nel XV secolo accanto all'ospedale, fu così descritta nel 1752: "dipinta a cola (affresco) dal celebre pittor Celoti, ma per aver d'ambi le parti due Sibille dipinte, meriterebbero queste esservi mutate in due sante, e così serbarsi gli altri geroglifici e pitture, facendole restaurare da mano perita". L'oratorio, con modesto reddito di 2 moggi di frumento assai difficili da riscuotere, Pio e Prospero, donate dal fedele Girolamo Fossa e vi si celebrava il giorno di sabato. Accolse nel 1758 le spoglie di Gaudenzia, figlia di marcantonio Businello, morta a due anni e mezzo. Entro il 1778 fu ampliato e restaurato, nel 1834 fu dotato da Angelo Furlan di " Campi 3 1/4 con casolare" per ventiquattro messe all'anno e dal nobile Businello per altre quattro. Fu ancora restaurato nel 1913. Ha una campana, detta Natività, del 1909, con la nota Do. Le visit pastorali del 1898 e del 1915 ricordano sull'altare una pala con "S.Anna" e alle pareti cinque quadri:"il Battesimo di Gesù","l'Adultera","S.Giuseppe","S.Maria Maddalena" e una "Madonna". Oggi l'oratorio, restaurato nelle strutture, appare spoglio, senza arredi né dipinti. Riferimenti bibliografici: Legnaro e il suo territorio, una comunità attraverso i secoli, M. C. Righetti - Comune di Legnaro

Tags